Emergenza alimentare: LOGISTICA

BISOGNI CENSITI DALLA "FEDERATION DES ASSOCIATIONS DES THERAPEUTES TRADITIONNELLES DU CERCLE DE BANDIAGARA" F.A.T.T.B. ed inoltrati a cura del responsabile Allasseiny Baba YALCOUYE.

 

rapporto di cambio €/F CFA (€ 1,00 = F CFA 655,34)

rilevato in data 30/05/2012

mappa del Sahel

dati F.A.T.T.B. fabbisogno stimato su annata agricola

NOME

VILLAGGIO

n.famiglie

produttrici 

fabbisogni

sementi (T)

fabbisogni

fertilizzanti (T)

Ondogou 20 6  2
Ningari3,7 37 11,1  3,7
Toupere 31 9,3 3,1 
Dantiandé 12 3,6  1,2
Kendié  25 7,5   2,5
 Tanga  25  7,5  2,5
Kintabaleye   11 3,3  1,1
 Koundialan  30  3
 Dassi  19  5,7  1,9
 Iriguily  33  9,9  3,3
 Moh leye  19  5,7  1,9
 Nantanga  44  13,3  4,4
 Irely  28  8,4  2,8
 Ibi  12  3,6  1,2
 Banani  13  3,9  1,3
Andjimbolo   13  3,9  1,3
 Soroly  34  10,2  3,4
 Bandiagara  17  5,1  1,7
 Ama  32  9,6  3,2
Kokodiogou  41  12,3  4,1
Bodio   17  5,1  1,7
Kassa   16  4,8  1,6
 Wolo-wolo  14  4,2  1,4
 Golgouda  8  2,4  0,8
 Guinèyalèma  32  9,6  3,2
 Nombori  50  15
Doundiourou Sènè   23  6,9  2,3
 Goundaka  35  10,5  3,5
 Endé  29  8,7 2,9 
Dogodo  33  9,9  3,3
Sokoura   32  9,6 3,2 
 
 totali  785  235,5 78,5 
 

costo sementi/T

in F CFA

300.000

costo fertilizzanti/T

in F CFA

400.000

 rapporto in €

457,78

 rapporto in €

610,37

per coltivare un ettaro in “petit mil” o “finger millet” nei campi di tutta l’area Dogon, il segretario della FATTB comunica che ci vogliono 20 kg di sementi e 250 kg di concime, per una produzione ottimale di circa 700 kg di miglio per ettaro.

 

Lavorazione: 

Tecnicamente su ogni ettaro di terreno, germina il prodotto di circa 20 kg di sementi di miglio interrate. Per ottenere una produzione ottimale, l’operazione dovrà considerare tre passaggi di semina, mediante l'uso di fertilizzanti che potrà variare dai 150 ai 250 kg per ettaro. La pratica di seminazione dovrà prevedere l’aspersione del fertilizzante a base d’urea per l’ingrasso del fondo del terreno (utilizzando i 2/3 del prodotto, ). Quindi verrà eseguita la prima passata dei circa 100 kg di semi di miglio. Il prodotto dovrà essere di alta qualità, perché dovrà resistere (soprattutto nei primi tre mesi durante la fase di germinazione) alla morfologia ed alla consistenza del terreno in falesia. Vista la situazione di crisi persistente, il surplus del prodotto procurato dovrà servire come sostentamento al produttore, nei tre mesi d’attesa della germinazione. Occorre tenere in considerazione i fattori rischio, che sono differenti rispetto ai fattori rischio occidentali.

I brevi ma intensi periodi di pioggia, dopo un lungo periodo di siccità, le alte temperature, il gran numero di insetti che possono attaccare le colture possono essere fattori di rischio durante la crescita delle piante.

 

Tutte le sue varietà di miglio necessarie ed i fertilizzanti sono disponibili in una grande magazzino di Bandiagara.

sviluppo del progetto

Il documento sintetico fatto dal presidente con l’aiuto del segretario della FATTB asserisce che l'utilizzo dei fondi riguarda l'assistenza a 155 famiglie che saranno le prime a beneficiare dell’aiuto di Landsgate e 5 famiglie scelte tra quelle più bisognose dal presidente di ognuna delle 31 associazioni di terapeuti tradizionali affiliate alla FATTB. Verranno distribuite 15,5 t di sementi e 3,1 t di concimi. Quando la distribuzione di sementi e concimi sarà stata effettuata verranno comunicarte la lista delle famiglie con i villaggi di appartenenza. Sono stati previsti due comunicati radio, che verranno fatti da una radio di prossimità locale, nei quali il presidente della FATTB darà l’informazione sull’operazione in corso finanziata da Landsgate e da Rete Dogon precisando il nome dei rispettivi presidenti e quanto è stato finanziato. L’unica clausola imposta alle famiglie beneficiarie, sotto il controllo delle associazioni di terapeuti affiliate, è di rimborsare la quantità di sementi ricevuta ed il valore dei concimi con una quantità di cereali corrispondente calcolata in base ad un prezzo leggermente superiore a quello di mercato al momento del rimborso, naturalmente se il raccolto sarà buono. In questo modo, sa la campagna darà buoni risultati, la FATTB potrà ricostituire uno stock di cereali, che sarà come un  “fondo di garanzia e di calmità”, utilizzabile in caso di crisi o per essere distribuito alle famiglie ad un prezzo molto più basso di quello di mercato all’inizio della stagione piovosa, quando i cereali costano più cari a causa della speculazione dei commercianti e le famiglie ne hanno più bisogno per poter avere la forza di coltivare. 

 

NB:

Del bonifico di 10.000 EURO che è arrivato alla BCI è stato prelevato un anticipo che corrisponde ad un controvalore di 6.250.000 FCFA (vedere ricevuta banca alla pagina dedicata alla trasparenza) Questa operazione è stata eseguita su concessione della BCI, prima della registrazione del bonifico stesso in conto, altrimenti si doveva aspettare a lungo per il deposito effettivo. verrà comunque trasmesso l’avviso di accredito con l’importo preciso ricevuto in FCFA, che si aggirerebbe intorno ai 6.559.570 FCFA (cambio attuale).

Resterebbe sul conto un residuo di 309.570 FCFA.

Il presidente ed il segretario della FATTB effettueranno un incontro a Bandiagara, dove li aspettano i presidenti delle associazioni affiliate per organizzare l'operatività.

 

E' stato richiesto al presidente, ogni volta fosse possibile, di fare delle foto elettroniche delle operazioni. La FATTB non ha un apparecchio fotonumerico, ma di sicuro possono farsene prestare a Bandiagara.

Informazioni

Il mio sito web

Navigando nel sito avrai modo di conoscere l'Associazione. Potrai sceglere anche di collaborare con noi o sostenere i nostri progetti e le nostre iniziative.