Adotta una collana

ADOTTA UNA COLLANA

 

Attività di sostegno alle iniziative

che rientrano nel quadro dei progetti di

conservazione e sviluppo sostenibili

 

AFRICA: MALI – Pays-Dogon – (850 km dalla capitale Bamako)

 

Durante uno dei miei soggiorni in Mali, ho vissuto a stretto contatto con Souleymane Napo, una guida di etnia Dogon, che si è adoperato nell’ambito della realizzazione del progetto “Daga Project” organizzando gli incontri con le autorità locali. Dopo una giornata passata nei villaggi, verso l’imbrunire mi accingevo a raggiungere il “campement” dove alloggiavo. Mi accompagnava Suly (souleymane) e con lui disquisivamo su quanto avevamo visto, affrontando il significato della “magia” dei monili Dogon. Vedendomi interessato all’argomento, Suly mi disse: vuoi vedere degli oggetti tradizionali autentici? Acconsentii e ci dirigemmo verso un quartiere di Sangà. Dopo aver percorso un dedalo di strette viuzze che si snodavano tra le case di fango (Banko) raggiungemmo ad un’abitazione. Entrai in una sorta di magazzino, puntai la torcia elettrica e vidi che questo conteneva un gran numero di prodotti artigianali locali. Tessuti “Bogolan”, sculture, abbigliamento, collane, borse, coltelli e quant’altro. Rimasi stupito dalla bellezza dei prodotti esposti. Suly però mi disse: Quello che vedi qui è per il turista, seguimi, ti mostro qualcosa d’importante. Entrammo in un locale attiguo, più piccolo, separato da un varco chiuso da una tenda. Aggiunse: Ecco è questo quello che volevo mostrarti. Con piccoli gesti, scoprì alcuni scaffali, improvvisati con vecchie assi in legno infisse nel muro e mi mostrò alcuni oggetti provenienti dai villaggi tipicamente Dogon o provenienti da aree limitrofe con differente cultura etnica, che negli anni aveva raccolto e radunato. Mi fece sedere e mi disse: Voglio premetterti che questi non sono reperti archeologici. La storia del nostro popolo deve rimanere qui, in Mali. Sono però vecchi oggetti tradizionali, usati dalla mia gente. Se vuoi puoi scegliere alcuni di questi pezzi, portarli in Europa per vedere se qualcuno è interessato a loro. Il ricavato lo potremo impegnare nel nostro progetto. Vorrei solo che tu spiegassi il loro significato. Questo è importante perché ciò permetterebbe di far conoscere gli usi della mia gente, di divulgare la nostra cultura. Non cedere alcun pezzo se l’offerta non sembra provenire dal cuore. Rimasi a contemplare gli oggetti, accarezzando le linee morbide delle sculture, scorrendo tra le mani i tessuti, provando la consistenza di vecchie lavorazioni in pelle o facendo scivolare tra le dita una serie di splendide collane. Accettando un bicchiere di the verde risposi: Pezzi come questi, hanno comunque una loro storia e sono legati culturalmente alla tua gente non si possano vendere. Possano solo venire “adottati” da chi ha una forte sensibilità. Se sei d’accordo prendo alcune di queste collane e vedrò di farle conoscere. Vorrei che tu diventassi il protagonista di questa iniziativa.

La sua risposta è stata un sorriso.......................

Ringrazio l’amico Dogon e tutti coloro che vorranno sostenere questo iniziativa di grande valenza culturale.

 

 

 

Il presidente dell’Associazione Landsgate Onlus

Marino Nebuloni

 

 

 

 

Per l’elargizione del 5x1000: cf 97552580157

 

Per contributi volontari: Associazione Landsgate Onlus c/o BANCA PROSSIMA
Conto Corrente n° . 5000/1000/00015417

Codice IBAN n° IT68U0335901600100000015417

Informazioni

Il mio sito web

Navigando nel sito avrai modo di conoscere l'Associazione. Potrai sceglere anche di collaborare con noi o sostenere i nostri progetti e le nostre iniziative.